PIAZZA AFFARI IN CALO, MINI RALLY NEL FINALE

5 Settembre 2002, di Redazione Wall Street Italia

Piazza Affari ha chiuso in rosso, vicino alle quote registrate in avvio, quando si pensava a una giornata di acquisti.

A metà giornata si è temuto che l’inversione di tendenza innescatasi nella prima parte della mattinata non avrebbe risparmiato quasi nessuno.

E invece, nel finale, gli indici hanno recuperato parte del terreno perduto.

Le notizie che sono arrivate dagli Usa sono state tutt’altro che confortanti: i dati macroeconomici attesi oggi, cioè gli ordini alle fabbriche Usa, i sussidi di disoccupazione, la produttività Usa nel secondo trimestre e soprattutto l’indice Ism servizi di agosto hanno deluso investitori e analisti.

Wall Street è stata oggetto di massicce vendite.

Il Mibtel è sceso a 17.984 punti (-0,95)
Il Mib30 è scivolato a quota 23.381 punti (-0,90%).
Il Midex ha ceduto l’1,53% a 22.842 punti.
Il Numtel ha chiuso a 1.306 punti (-2,39%).

Sul Mib30 si sono salvati in pochi, grazie a uno spunto nel finale.

Capitalia ha visto crescere le quotazioni solo nel finale. Il settore bancario è stato condizionato dai giudizi emessi da Commerzbank, che ha giudicato il settore “sottovalutato del 9%”. Il broker ha consigliato l’acquisto di Unicredito, Mps e Bnl. I primi due hanno chiuso sostanzialmente invariati, il terzo ha perso un po’ più di terreno.

Il risparmio gestito ha registrato il positivo date dell’aumento della raccolta fondi in agosto, ma i titoli non ne hanno giovato.

Bene i titoli difensivi, come Eni, Enel e Italgas, dietro il rialzo del prezzo del petrolio, un po’ più distanziato Snam Rete Gas.

Ha brillato in particolare il titolo Fiat, con gli osservatori attenti al prossimo piano per la vendita di Fidis, la finanziaria del Lingotto.

Male i Tmt: in rosso Stmicroelectronics, la peggiore di tutte le Blue Chip, vicina al supporto a €18, male anche Tim e Telecom Italia, che hanno deluso il mercato, e anche a causa delle disgrazie di France Telecom, alle prese con un maxi indebitamento da €70 miliardi.

In rosso anche i media Mediaset e Seat Pagine Gialle.

Sul Nuovo Mercato bene Biosearch Italia e Gandalf, mentre ci sono state le solite speculazioni rialziste su I.Net E E.Planet.

Per le quotazioni e i grafici IN TEMPO REALE di tutti i titoli azionari quotati a Piazza Affari, forniti da Borsa Italiana e relativi agli indici Mibtel, Mib30, Nuovo Mercato, Midex, Mibtes, Star, e inoltre per le convertibili, i derivati su titoli, indici (covered warrant) e per l’after hours clicca su Borsa Italiana