PIAZZA AFFARI IN CALO A META’ SEDUTA

7 Marzo 2001, di Redazione Wall Street Italia

Piazza Affari è debole a metà seduta e peggiora rispetto all’apertura. Il mercato sconta i fasti della vigilia e vende su tutta la linea: “chi ha avuto il coraggio di entrare nelle ultime due sedute, oggi esce e porta a casa profitti – spiega a WallStreetItalia Federico Schmid, responsabile SIM negoziazione Bnp Paribas – tanto più che ora sta montando la preoccupazione per fattori esterni al listino italiano”.

L’operatore si riferisce alle rilevazioni dei futures americani, che si presentano tutti al ribasso, ai profit warning provenienti dall’America e ai rumors sui profit warning di Nokia, “che questa mattina ha buttato giù i telefonici”.

Il Mibtel lascia lo 0,57%, il Mib30 perde lo 0,58% 0,58%, il Midex lo 0,21%, il Numtel il 2,97% 2,97%.

Tra i titoli che più stanno muovendo il mercato c’è STMicroelectronics (-3,86% a €38,10), particolarmente sensibile agli umori del Nasdaq e del settore tecnologico. (Vedi Piazza Affari: STM travolta dai profit taking)

In forte calo anche i telefonici, dove si trova TIM che perde l’1,52% a €7,33. “E’ un titolo da comprare a €6,80 – dice Schmid – ma attenzione: se rompe quel supporto può scendere fino a quota €6”.

Con TIM sono in ribasso anche Telecom Italia (-1,78% a €11,67) e Olivetti (-1,30% a €2,35) per la quale, ricorda l’operatore di Bnp Paribas, “è opportuno attendere la fine della settimana per conoscere l’esito dell’aumento di capitale che si è concluso nei giorni scorsi”.

Vanno male gli editoriali con Espresso che lascia l’1,97% a €7,11. “Cede anche Mediaset (-0,19% a €11,08) che invece era sembrato tenesse in avvio di giornata; ormai il mercato impallina tutti, non dà importanza a fattori fondamentali come la raccolta pubblicitaria, che non è deludente”, dice Schmid.

Il ribasso trasversale che quasi non risparmia nessuno si estende fino al settore bancario e al risparmio gestito in particolare, che oggi è tornato a soffrire. Bipop, uno per tutti, lascia il 4,30% a €5,28. (Vedi Piazza Affari: Bipop torna nella polvere)

Negativo il Nuovo Mercato, dove però una rara stella brilla ed è Vitaminic (+1,39% a €35,70). A testa in giù Tiscali (-1,39% a €16,27), nelle mire, si dice in borsa a dispetto dei no comment delle interessate, della francese Vivendi. (Vedi Piazza Affari: Nuovo Mercato in vendita)