Piazza Affari, il target che aprirebbe al mercato toro

31 Ottobre 2016, di Laura Naka Antonelli

Così Pietro Di Lorenzo, amministratore unico di SOS Trader, commenta la recente performance dell’indice Ftse Mib di Piazza Affari:

“Il FtseMib disegna una doji candle che consolida sotto la resistenza chiave in area 17.400. L’indice archivia la quinta settimana positiva nelle ultime 6 (+5.63% a Ottobre) mostrando la volontà di ridurre il bilancio negativo del 2016 (che comunque rimane in rosso del 19.12%). A spingere al rialzo Piazza Affari sono stati i buoni risultati trimestrali di alcune Blue Chips (Stm, Fiat, Luxottica) e il superamento di livelli grafici importanti. Adesso l’indice è chiamato a confrontarsi con area 17.400, superata la quale c’è il target dei 18.000 particolarmente rilevante in quanto rappresenta un rialzo del 20% dai minimi annuali toccati il 27 giugno a 15.017 punti. Secondo una interpretazione tradizionale, superata questa soglia saremo di fronte a una inversione al rialzo del trend e dunque entreremo in una fase toro. Operativamente è possibile assistere a sedute con volumi in contrazioni a causa della festività del 1° Novembre (Piazza Affari negozierà regolarmente ma l’1 e il 2 il Mercato after hour rimarrà chiuso) condizionate ancora dalle trimestrali Usa e da quanto uscirà dalla riunione del Fomc che terminerà mercoledì”.

Fra i titoli interessanti per la seduta odierna, Pietro Di Lorenzo individua:

  • CNH, in attesa dei risultati di periodo in programma lunedì, disegna un Engulfing Bullish che eclissa il corpo delle 7 candele precedenti. Possibile intervenire a seguito del superamento di area 7.15€
  • STM prosegue il rally apprezzandosi del 16% nelle ultime 2 sedute. Attendiamo un pull back per individuare un punto di ingresso a più basso rischio
  • Poderoso rally anche per BREMBO che tocca nuovi massimi assoluti a 56.2€. Anche qui è opportuno attendere un consolidamento, per evitare il rischio di entrare su prezzi troppo “tirati”
  • LUXOTTICA registra una inversione della forza relativa dopo la pubblicazione dei risultati migliori delle attese. I prezzi testano la resistenza passante in area 45.7€: una chiusura superiore a questo livello, fornirà un interessante segnale di inversione
  • BUZZI riconosce il supporto in area 17.4€. Possibile un tentativo di rimbalzo verso il bordo superiore del rettangolo (che ingabbia i prezzi da 36 sedute) in area 18.5€
  • CAIRO mostra crescente forza relativa disegnando una Long white sostenuta dai volumi (scambiate quasi 340mila azioni) che testa la resistenza in area 3.9€. Il superamento di questo livello, potrebbe calamitare nuovi acquirenti