PIAZZA AFFARI: IL NUOVO MERCATO IN CADUTA LIBERA

11 Ottobre 2000, di Redazione Wall Street Italia

Partenza pesante per Piazza Affari: il primo Mibtel segna un ribasso dello 0,92%; il Mib30 cede lo 0,98% e nell’arco di pochi minuti amplia la sua perdita all’1,11%; per il Midex -0,82%.

Arretra il Fib30, in perdita di 432 punti a quota 44.800.

In caduta libera la Nuova economia; il Nuovo mercato cede infatti il 3,3% sulla scia delle perdite del Nasdaq alla vigilia negli Stati Uniti.

Tra le trenta blue chip, positivi solo Enel, +0,48% a 4,4 euro (un euro vale 1936,27 lire), reduce dall’acquisto di Infostrada dalla britannica Vodafone, e Eni, +0,92%.

Prese di beneficio su Banca Intesa, -1,41% a 4,61 euro. Ieri i Consigli di amministrazione di Intesa e di Comit hanno dato il via libera alla fusione tra i due istituti.

(Vedi Tlc: Enel compra Infostrada per 11 mld di euro)