PIAZZA AFFARI: IL MIBTEL AMPLIA LE PERDITE

5 Giugno 2000, di Redazione Wall Street Italia

L’apertura in rosso di Wall Street si riflette in un più ampio ribasso di Milano, dove le prese di beneficio rimangono l’elemento principale della seduta. Il Mibtel cede ora lo 0,77% e il Mib30 cala dello 0,85%.

Realizzi su tutti i Tmt (Telefonici media e tecnologici) che hanno corso la scorsa settimana sul’onda rialzista innescata dal Nasdaq americano. Gli investitori oggi fanno cassa sulle Mediaset (-3,51%), sulle Tim (-1,9%, dopo che nelle ultime 5 sedute erano cresciute del 12,22%), sulle Olivetti (-0,48%), sulle Seat (-1,41%) e sulle Tecnost (-1,22%).

Colpiti dalla stessa sorte alcuni titoli del Nuovo Mercato: Chl cede il 15,25%, ma il suo debutto aveva fruttato un balzo del 147%; Tiscali -4,87%, la scorsa settimana il titolo di Soru era però cresciuto del 38,90%.

Ancora denaro invece per le Tas in rialzo del 7,8%. Ancora sugli scudi anche le Fiat con un guadagno dell’1,11%.