PIAZZA AFFARI: IL MIB30 TRAINATO DAI TITOLI TLC

11 Aprile 2003, di Redazione Wall Street Italia

Piazza Affari a metà seduta ha tutti gli indici in rialzo, anche se in generale il suo passo resta più lento rispetto alle altre borse europee.

Il mercato, che registra il buon andamento dei future sugli indici Usa e, tra questi, il netto miglioramento del Nasdaq, attende ora che dall’America giungano importanti dati macro-economici, come le vendite al dettaglio e l’indice di fiducia dei consumatori elaborato dall’Università del Michigan.

Sul Mib30 i riflettori sono accesi in particolare su Parmalat che guadagna oltre tre punti e mezzo percentuali.

Ma sostanzialmente con lo stesso ritmo di crescita si muove Telecom Italia.

Gli analisti di Websim spiegano il rialzo: in sostanza il mercato spera che l’opa sulle azioni della società possa essere più consistente di quanto il mercato aveva inizialmente pensato.

L’ipotesi diventa sempre più probabile man mano che il titolo Olivetti si avvicina alla barriera del diritto di recesso, pari a circa €1. Ora il titolo passa di mano a €1,01.

Tutto il comparto delle telecomunicazioni è peraltro in deciso rialzo, con Tim che ha una grossa influenza sull’indice, vista la sua alta capitalizzazione.

Nella galassia di Marco Tronchetti Provera l’unico titolo che segna il passo è Seat Pagine Gialle.

E’ positiva Fiat aiutata dalla notizia dell’accordo con Suzuki.

Il titolo tuttavia è tornato al di sotto di quota €6, a €5,59.

Oggi sono usciti i dati sulle immatricolazioni auto in Europa nel mese di marzo. Fiat ha limato la propria quota di mercato, ma ha visto crescere il numero di auto vendute.

Si muovono bene i titoli del comparto bancario, soprattutto Bnl, e bene anche il risparmio gestito anche se mostra minore vivacità.

Assicurativi contrastati, con Alleanzain crescita e Generali e Ras in flessione dopo il giudizio di Goldman Sachs.

In ripiegamento Enel e Eni. Il titolo del gruppo petrolifero è colpito dall’andamento del prezzo del petrolio.

Sul Midex si muove bene il comparto del lusso, che avanza con Bulgari e Tod’s.

Sul Numtel si apprezza modestamente Tiscali che non risente più di tanto del declassamento dei principali Isp europei da parte di Morgan Stanley.

Per le quotazioni e i grafici IN TEMPO REALE di tutti i titoli azionari quotati a Piazza Affari, forniti da Borsa Italiana e relativi agli indici Mibtel, Mib30, Nuovo Mercato, Midex, Mibtes, Star, e inoltre per le convertibili, i derivati su titoli, indici (covered warrant) e per l’after hours clicca su Borsa Italiana