PIAZZA AFFARI, GRAN RIALZO SENZA ALCUN MOTIVO

19 Marzo 2009, di Redazione Wall Street Italia

La borsa di Milano guadagna molto terreno a metà seduta, grazie ad acquisti sui comparti bancario e assicurativo. “I dati di Unicredit aiutano, ma c’è anche un forte elemento tecnico”, dice un dealer, ricordando le scadenze su futures e opzioni di oggi, soprattutto con riferimento agli acquisti della tarda mattinata. “Bisognerà verificare la sostenibilità degli aumenti di prezzo di oggi”. Alle 13 l’indice S&P/Mib sale del 4,7%, il Mibtel del 3,56%.


Volumi a 1,3 miliardi circa. * UNICREDIT segna un nuovo rialzo (+14%) dopo il +19% di ieri. Ieri la società ha annunciato un utile netto in linea con gli obiettivi, ma meglio delle attese di consensus, e ha detto che i primi mesi del 2009 sono andati bene. * Tra i migliori del settore, INTESA SANPAOLO (+7,7%), in attesa dei risultati domani. Indiscrezioni stampa sull’intenzione della banca di attingere a strumenti di patrimonializzazione del governo per 4 miliardi.

Qualcuno guadagna sempre in borsa. Hai mai provato ad abbonarti a INSIDER? Costa meno di 1 euro al giorno, clicca sul
link INSIDER

* Forte rimbalzo di BANCO POPOLARE (+8%), penalizzato in passato dalla vicenda Italease. * Brillanti anche gli assicurativi. Balzo di UNIPOL +14%, FONDIARIA SAI +8%, GENERALI +9,5%, ALLEANZA, +8,4%. * FIAT (+6,1%) sostenuta da segnali positivi che arrivano dall’economia brasiliana. A febbraio, secondo dati diffusi ieri, il Paese ha visto un aumento degli occupati, il primo da novembre 2008, per poco più di 9.000 unità, e prevede per marzo 100.000 occupati in più. * I titoli considerati difensivi nella fase di crisi sono penalizzati oggi dal ritorno sui bancari. Segno negativo per SNAM RETE GAS (-0,9%) e TERNA (-2%).

* ENI (+0,8%) recupera con lo stoxx di settore che sale dell’1,4%. Morgan Stanley ha tagliato il comparto a “in line” da “attractive” e il target price di Eni a 16,5 da 19 euro, con rating “equal weight”. * Deboli TELECOM ITALIA e FASTWEB con lo stoxx europeo che perde lo 0,56%. * TISCALI ancora in rialzo (+4%) dopo i forti aumenti delle ultime due sedute in attesa dell’ingresso del fondatore Renato Soru nel cda. Oggi il consiglio valuterà questa opzione. Gli analisti considerano il ritorno di Soru una garanzia su un possibile accordo con le banche creditrici. * SEAT cala (-0,9%), dopo diverse sedute positive. *

L’ESPRESSO in calo del -2,6% sui timroi per l’andamento del mercato di riferimento. * Lieve rialzo per RCS (+3,3%), ma con volumi modesti. Il titolo ha chiuso il 2008 con utile in calo e proporrà la cedola solo per le azioni di risparmio. Centrobanca ha rivisto in negativo a -15% le stime sull’andamento del mercato pubblicitario in Italia. Il rating su Rcs è confermato a “overvalued”.