PIAZZA AFFARI: GRAN BALZO DI BIOSEARCH

22 Maggio 2001, di Redazione Wall Street Italia

Biosearch compie un balzo del 6,17% a €25,30 nei primi minuti di contrattazione.

Al contrario di quanto accadde a marzo, oggi la spinta al titolo biotecnologico quotato sul Nuovo Mercato viene da una buona notizia: è iniziata la sperimentazione della fase 2 del nuovo antibiotico Dalbavancina, usato per combattere infezioni della cute, provocate soprattutto da stafilococchi.

Gli studi, fa sapere la società, saranno condotti in America da Versicor, società licenziataria della Dalbavancina. Al termine della fase 1, aggiunge la società, è stato dimostrato che il farmaco e’ ben tollerato ed e’ piu’ potente dei comparabili Vancomicina e Teicoplanina contro batteri Gram-positivi.

A marzo il titolo prese una brutta batosta, quando venne annunciato il ritardo nella commercializzazione del suo farmaco di punta, la Ramoplanina, studiato per curare le infezioni batteriche ospedaliere accusate dai malati di cancro, indeboliti dalle cure chemioterapiche. Se ancora l’8 marzo il titolo viaggiava intorno ai €41,70; il 13 marzo, all’indomani dell’annuncio, era sceso intorno ai €24,9.
(Vedi Intervista: Biosearch tenta di rassicurare)