PIAZZA AFFARI: GLI INDICI TERMINANO INVARIATI

17 Gennaio 2000, di Redazione Wall Street Italia

La borsa italiana ha chiuso contrastata con l’indice Mib 30 in rialzo dello
0,02% e il Mibtel in calo dello 0,07% a quota 28.421.
Piazza Affari ha ripiegato sul finale dopo un pomeriggio passato in
territorio positivo.

I titoli telefonici sono stati i protagonisti della giornata a partire da
Telecom che guadagna il 4,55% a quota 14,78, seguita da Tecnost in
aumento del 3,47% a quota 3,64.
Olivetti segna un rialzo del 2,79% a quota 2,98 mentre Tim cede ora
l’1,82% a quota 11,27.

Mediaset balza in avanti nel tardo pomeriggio (+3,62% a quota 16,90)
dopo la notizia che nei primi undici mesi del ’99 gli investimenti
pubblicitari sulle reti Mediaset sono cresciuti del 10,1% rispetto all’anno
scorso.

Bipop-Carire riprende a salire e cresce del 6,54% a quota 87.

In deciso ribasso invece Mediolanum che cede, a fine seduta, il 9,04% a
quota 10,70.

Negativi tutti i titoli del Nuovo Mercato ad eccezione di Tiscali che sale
dello 0,05% a quota 414,68.