PIAZZA AFFARI: FUGA DAL NUOVO MERCATO

3 Settembre 2001, di Redazione Wall Street Italia

Il Nuovo Mercato in Italia sta perdendo il 2,46%, piuttosto in linea con quanto cedono i fratelli europei: il Nuovo Mercato tedesco lascia infatti il 2,95%, quello francese il 3,26%, il techMark inglese lo 0,62%.

A Milano solo quattro titoli risultano in positivo. Si tratta di: Algol, +1,28% a €8,4; Data Service, +0,31% a €45,30; Engineering, +0,15% a €33,50; Mondo TV, +0,51% a €51,30.

La peggiore prestazione è di Cdc, che perde il 6,36% a €12,30.

“Il problema – dice a Wall Street Italia l’analista di una Sim francese che per politica aziendale non può essere citato – è che delle semestrali presentate, quasi tutte non sono state particolarmente positive; c’è dunque una mancanza di fiducia in un contesto peraltro generalmente molto debole”.

A questo punto, dice l’analista, gli investitori se ne vanno, e se investono vanno sul listino principale.

Soffrono anche i titoli di quelle società che “pur avendo presentato semestrali discrete, sono ancora molto care: è il caso per esempio di I.Net, il cui prezzo giusto “dovrebbe aggirarsi intorno allla metà di quello attuale”.