PIAZZA AFFARI: FREEDOMLAND, FIOCCANO LE VENDITE

6 Dicembre 2000, di Redazione Wall Street Italia

A poco più di un’ora di contrattazione, cadono pesantemente i titoli Freedomland, tanto da risultare tra i peggiori del listino.

Al momento, le azioni perdono il 6,63% attestandosi al prezzo di 26,21 euro, dopo aver toccato un picco a -9%. I titoli della societa’ fondata da Virgilio Degiovanni rientrano alle contrattazioni dopo due giorni di sospensione.

Gli investitori si sentono traditi dagli amministratori delegati dell’azienda, che, proprio lo scorso lunedi’, hanno ammesso perdite di bilancio superiori a quelle inizialmente dichiarate.

Freedomland ha chiuso, infatti, l’esercizio 1999-2000 con perdite per 54,4 miliardi di lire, anziche’ di 44,3 miliardi. Il Board della societa’ ha dichiarato di essere alla ricerca di un nuovo partner.