Piazza Affari fiacca dopo Ferragosto

16 Agosto 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Prima seduta post Ferragosto in frazionale calo per la borsa milanese, in perfetta sintonia con le altre borse europee. Piazza Affari ha ridotto considerevolmente le perdite nel pomeriggio, grazie al miglioramento di Wall Street che vede ora i principali indici a cavallo della parità, dopo un esordio debole. Nel complesso inferiori alle attese i dati macro diffusi oggi in Usa, con l’Empire State in rialzo ma meno delle attese e l’indice Nahb sul settore immobiliare in calo a 13 punti contro il progresso a 15 previsto dagli analisti. In Giappone, invece, significativa è stata la notizia del rallentamento del Pil del 2° trimestre, a conferma della crescita moderata dell’economia mondiale. Sul mercato dei cambi, l’euro rialza la testa oltrepassando con decisione quota 1,28 dollari, dopo che l’inflazione della Zona Euro si è confermata in ripresa a luglio come previsto. Sugli altri mercati, in ribasso il petrolio sotto i 76 dollari al barile mentre l’oro continua a rafforzarsi a 1.224 dollari l’oncia. L’indice FTSE IT All-Share archivia gli scambi con un ribasso dello 0,26% a 20915,83 punti e il FTSE MIB con un decremento dello 0,31% a quota 20409,06. In testa ai rialzi del paniere Ftse Mib Pirelli e Impregilo, con un balzo di oltre il 2%. Nelle costruzioni Impregilo e Astaldi resistono alle vendite, grazie ad una notizia di stampa relativa all’avvio della gara da tre miliardi, riservata ad aziende italiane, per la costruzione di un’autostrada in Libia. Alla fase di prequalifica dovrebbero partecipare la cordata formata da Impregilo e Cmc di Ravenna, il consorzio fra Astaldi, Toto, Grandi Lavori Fincosit e Ghella, il gruppo Condotte. Nel complesso offerte le banche, in sintonia con lo stoxx di settore europeo. Vittima dei profit taking Ansaldo STS, dopo l’exploit di venerdì sulla commessa in Libia. Sul completo effervescente Cell Therapeutics per la convalida da parte dell’Agenzia europea per i medicinali (EMEA o European Medicines Agency) del piano espanso di sperimentazione pediatrica con Pixantrone. In denaro Ceramiche Ricchetti, sui risultati definitivi dell’aumento di capitale. Exploit di Pininfarina, che segue lo strappo al rialzo di venerdì, senza alcun evidente motivo che possa giustificarne il movimento.