PIAZZA AFFARI: ENERGETICI CONTRASTATI

9 Ottobre 2000, di Redazione Wall Street Italia

Seduta dai due volti per Eni ed Enel, i principali titoli energetici del listino.

Tiene bene il titolo del ‘cane a sei zampe’ che, dopo aver viaggiato a lungo su guadagni superiori all’1% con un massimo a 6,39 euro (+1,51%), ha rallentato la corsa e passa ora di mano a 6,3 euro (+0,08%). In linea con i valori della vigilia i volumi, con 14 milioni di pezzi passati di mano a fronte dei 20 milioni di venerdi’.

Di tutt’altro tono, invece, l’andamento di Enel che arretra decisamente sulle voci di un’imminente chiusura dell’acquisto di Infostrada. Le azioni del colosso elettrico, che erano arrivate a perdere il 2,86% (a 4,41 euro), vengono scambiate a 4,42 euro in flessione del 2,64%, con volumi pari a 17 milioni di pezzi (20 milioni nell’ultima seduta).