PIAZZA AFFARI E’ PIATTA MA CRESCONO I TELEFONICI

9 Giugno 2000, di Redazione Wall Street Italia

Giornata assolutamente piatta. Il mercato evidentemente deve metabolizzare l’aumento dei tassi da parte della Bce (Banca centrale europea)inaspettato nella sua entità, +0,50%. Ma ha dovuto anche accusare il colpo di una seduta negativa a New York e ora sta aspettando dati sul prodotto lordo europeo e sui prezzi alla produzione in America.

Ne derivano, alle 11 ora italiana, un Mibtel che segna +0,01%; un Mib30 a -0,07%; un Midex a +0,2%.

Vanno comunque bene i telefonici: Tim è in rialzo dello 0,45%; Telecom +0,57%; Tecnost +1,15%; Olivetti +1,1%. Sul Nuovo Mercato, che vede cinque titoli positivi e otto negativi (il peggiore è Gandalf, -1,81%), Tiscali guadagna l’1,01%.

Pesante rimane Erg, -2,05%, dopo la condanna dell’Antitrust che impone alle Compagnie petrolifere una multa per aver fatto cartello sui prezzi della benzina. Perde anche Eni, -0,87%.

In negativo Fiat, -1,09%, Enel, -0,55%, e Bnl, -0,93%, che oggi riunisce il Consiglio di amministrazione.