PIAZZA AFFARI: E’ DI SCENA LO STILLICIDIO

6 Settembre 2002, di Redazione Wall Street Italia

Piazza Affari, è di scena lo stillicidio. A metà giornata il mercato italiano sembra aver temporaneamente riconquistato la parità con la sola eccezione del Numtel che si trova ancora in territorio negativo.

La borsa di Milano ha aperto in positivo, poi dopo pochi minuti ha invertito la rotta, salvo poi riacciuffare il segno più per poi tornare di nuovo tornare sotto zero.

In questo momento la fase è positiva, ma è evidente l’alto grado di incertezza degli investitori.

Da una parte c’è stata la pesante chiusura di ieri a Wall Street; dall’altra ci sono i future sugli indici Usa che vanno bene e fanno presagire un avvio con rimbalzo per la borsa americana. In prospettiva, il mercato attende tra poco i dati sulla disoccupazione e rimane in stand-by.

A metà mattinata l’Italia e l’Europa avevano provato a sganciarsi dall’ottica americana guardando gli avvenimenti del vecchio continente e avevano trovato la forza di reagire grazie soprattutto al colosso finlandese Nokia, che ha annunciato il lancio di nuovi prodotti e un accordo con Auria per la fornitura un network ADSL.

Si è anche guardato con favore alla prospettiva che Vivendi Universal operi nuove dismissioni.

Poi però anche in casa europea si è fatto i conti con stime negative sul fronte macro-economico: il prodotto interno lordo del secondo trimestre nell’area euro è cresciuto dello 0,3%, al di sotto delle attese.

E’ stata anche rivista al ribasso la stima sul pil del terzo trimestre, che passa dal +0,6%/+0,9% al +0,3%/+0,6%.

La sensazione dunque è quella di un grande ping-pong depressivo al di qua e al di là dell’Atlantico.

A questo si aggiungano i timori per qualche evento negativo nell’ormai prossima ricorrenza dell’11 settembre, e lo scenario internazionale sempre più teso per i rapporti Usa-Iraq. Una situazione, questa, che per ora favorisce i titoli petroliferi, in rialzo (come la nostra Eni) sulla scia del prezzo del greggio, tornato ai massimi degli ultimi 11 mesi.

Sul Mib30 la regina della giornata è Mediaset, che si apprezza di oltre quattro punti percentuali.

Il titolo viene favorito dal fatto che il Consiglio dei ministri oggi prende in esame il disegno di legge sulla riforma del settore radio-televisivo.

Da segnalare l’eventualità che Finivest ceda Pagine Utili. Il gruppo non ha commentato la possibile
cessione del 51% detenuto nella joint-venture Blockbuster di cui si è tornato a parlare in queste ultime ore.

Sta andando bene Stmicroelectronics, anche se il suo numero uno, Pasquale Pistorio, è apparso molto cauto: da Cernobbio, dove si trova per il tradizionale workshop dello Studio Ambrosetti, ha fatto sapere che esistono “possibilità di acquisizioni”, ma ha lasciato intendere che non c’è fretta, “non siamo obbligati”.

Con Stmicroelectronics sale anche la controllante Finmeccanica; in denaro un altro titolo industriale come Fiat, mentre Pirelli perde quota anche sulla scia del rinvio dell’operazione di accorciamento della catena di controllo.

Contrastati i telefonici: perde quota Tim dopo la
conference call di ieri con gli analisti, sale invece Telecom Italia, vicina ai supporti di breve periodo e forse in grado di offrire opportunità di acquisto.

Nell’universo di Marco Tronchetti Provera si muove bene Seat Pagine Gialle dopo il giudizio positivo di Goldman Sachs.

Per avere tutti i dettagli clicca su WSI TITOLI CALDI , in INSIDER.

Contrastati i bancari, che tuttavia sembrano trovare la forza per recuperare, mentre soffrono ancora gli assicurativi.

Tra i difensivi, sale Autostrade grazie alle buone aspettative di Lehman Brothers, mentre scende Enel, di cui si torna a vociferare su un imminente taglio della partecipazione in Wind.

Sul Nuovo Mercato Tiscali è appena sopra la parità; vola letteralmente Gandalf: ieri la compagnia aerea di Orio al Serio ha precisato che non ci sono accordi tra gli
azionisti per l’acquisto di quote ma allo stesso tempo ha ammeso che il consigliere e azionista Marcello Gabana ha annunciato l’intenzione di aumentare la propria quota.

Per le quotazioni e i grafici IN TEMPO REALE di tutti i titoli azionari quotati a Piazza Affari, forniti da Borsa Italiana e relativi agli indici Mibtel, Mib30, Nuovo Mercato, Midex, Mibtes, Star, e inoltre per le convertibili, i derivati su titoli, indici (covered warrant) e per l’after hours clicca su Borsa Italiana