PIAZZA AFFARI CRESCE, STM E TLC SUONANO LA CARICA

19 Agosto 2002, di Redazione Wall Street Italia

Piazza Affari si presenta a metà giornata in deciso guadagno, con solo qualche titolo in leggera flessione tra le Blue chips.

Dopo una apertura debole, condizionata negativamente dalla chiusura in rosso di Tokio, che ha peraltro depresso in avvio tutto il Vecchio Continente, il listino milanese è passato in positivo.

La chiusura contrastata di Wall Street della vigilia, con il Nasdaq in grande evidenza, e le indicazioni provenienti dai
futures hanno però fatto tornare gli acquisti sui Tmt.

La situazione in Europa sembra avviata verso la ripresa, anche se qualche banca d’affari, come Merrill Lynch, ha ridotto le stime sugli indici delle principali piazze europee.

Il titolo principe dei tecnologici, ovvero Stmicroelectronics è stato al centro dell’attenzione della seduta.

Il titolo della società  italo francese, che venerdì scorso aveva incassato un guadagno di oltre 7 punti percentuali, si sta ripetendo oggi.

Secondo una importante banca d’affari italiana il settore in cui opera la società , cioé quello dei semiconduttori, è in grosse difficoltà , ma è strategicamente vincente nel futuro. Secondo Websim.it il titolo è caro, e conserva circa 300 punti di sovraperformance sull’indice di settore negli ultimi 8 anni, ha multipli molto alti, ma è ancora a un prezzo interessante nonostante i due collocamenti forzati da parte di France Telecom. Per il broker il titolo vale €30.

Molto bene viaggiano i media e soprattutto le tlc. A casa Pirelli tengono ancora banco le speculazioni sull’accorciamento della filiera di controllo della scuderia Telecom Italia. I titoli delle due holding e quelli delle società  operative sono tra i migliori sul Mib30.

Gli energetici viaggiano contrastati, con Italgas e Snam Rete Gas che cedono terreno a causa della loro natura difensiva. Tiene bene Eni e Saipem, l’altra controllata del cane a sei zampe.

Qualche segnale negative arriva anche dal settore dei titoli finanziari, con Fineco che cede oltre mezzo punto percentuale. In evidenza, invece, troviamo Mediolanum, Fideuram, Unicredito e San Paolo Imi.

Tengono bene anche gli assicurativi, come Generali e Alleanza, anche se sul comparto grava il rischio di esborsi consistenti in seguito alle alluvioni che hanno flagellato l’Europa dell’Est in questi ultimi giorni.

Tra le altre azioni si segnala la buona crescita di Autogrill sul Midex e di Ducati.

Sul Nuovo Mercato Freedomland si mantiene al di sotto dei livelli di contro Opa a €13 presentata nei giorni scorsi e sulla quale la società si pronuncierà  questa sera.

Bene e.Biscom e, in particolare, Digital Bros, It Way e I.Net, sospesa nel corso della mattinata per eccesso di rialzo.

Per le quotazioni e i grafici IN TEMPO REALE di tutti i titoli azionari quotati a Piazza Affari, forniti da Borsa Italiana e relativi agli indici Mibtel, Mib30, Nuovo Mercato, Midex, Mibtes, Star, e inoltre per le convertibili, i derivati su titoli, indici (covered warrant) e per l’after hours clicca su Borsa Italiana