PIAZZA AFFARI CRESCE MA NON OSA LO SPRINT

8 Giugno 2000, di Redazione Wall Street Italia

Migliora ancora un po’ Piazza Affari, senza osare troppo vista l’ora (proprio a ridosso dell’annuncio di una eventuale stretta dell Banca centrale europea sui tassi). Il Mibtel segna +0,69&, il Mib30 sale a +0,64%, il Midex cresce dello 0,79%.

Nei contenuti, nulla di nuovo: interesse per i telefonici, lo stesso che si sta verificando in tutta Europa, con apprezzamenti per Tim, +2%, Telecom +1,99%, Olivetti (è il titolo più scambiato, +1,75%).

Molto bene il Nuovo Mercato, sulla spinta del comparto tecnologico in seguito alla sentenza su Microsoft. L’ordine di smembramento della società di Bill Gates e’ per il mercato una garanzia futura per la Microsoft, con maggiori possibilità in termini di crescita e di utili.

Il Nuovo Mercato, si diceva: Tiscali cresce del 5,19%, Chl è il migliore con +7,47%. Unica negativa Freedomland, che perde lo 0,34%.

Ottimo il titolo Beni Stabili, +3,54%, su voci di un take-over. Fiat perde qualcosa, -0,24%. Oggi il Consiglio di amministrazione della controllata Magneti Marelli ha approvato il progetto di opa (offerta pubblica di acquisto) volontaria Fiat sul 100% del capitale.