PIAZZA AFFARI CON I MOTORI CALDI PRONTA A SCATTARE

22 Agosto 2002, di Redazione Wall Street Italia

Piazza Affari ha stornato un poco dai livelli massimi raggiunti subito dopo l’avvio, quando ha seguito le prime indicazioni fornite dal Fib30, ed è partita con tutti gli indici in positivo e con l’intenzione di proseguire la fase rialzista che da alcune settimane caratterizza i mercati mondiali.

Il mercato milanese si è messo così sulle tracce delle Borse europee che a loro volta hanno aperto sulla scia di Wall Street che malgrado l’alta volatilità del periodo ha messo a segno un ottimo guadagno trainata dal comparto dei chip. Allo stesso modo la Borsa di Tokio ha visto gli investitori premiare i semiconduttori.

Il mercato meneghino è aiutato anche dal future sul Nasdaq che resta positivo, ma anche dai dati macroeconomici provenienti dalla Germania dove il Pil è cresciuto oltre le attese .

Sul listino italiano i primi forti movimenti si registrano sul settore del risparmio gestito , subito seguito dal rialzo di Stmicroelectronics .

Tra i migliori troviamo infatti Fineco ma in denaro troviamo anche Fideuram e Medioalnum.

Per quanto riguarda Stm, il titolo ha in parte corroso i guadagni di stamani dopo che Salomon Smith Barney ha ridotto le stime per il comparto dei semiconduttori Usa. La banca d’affari americana, infatti, ha rivisto al ribasso le previsioni di crescita sul settore dei semiconduttori allo 0,5% dal 4% stimato in precedenza per il 2002 e al 12% dal 21% per il 2003.

Al vertice del Mib30 troviamo il titolo del gioielliere romano Bulgari cresciuto sulle ali dell’outlook presentato dalla svizzera Swatch.

In denaro anche Pirelli con la speculazione che non abbandona la filiera di Marco Tronchetti Provera da tempo al centro di ipotesi di accorciamento della catena di controllo. Stamani, invece, il Sole24 Ore parla di nuovi azionisti pronti ad entrare in Olimpia.

Contrastate invece le società operative con Telecom Italia in leggero calo, mentre Seat Pg procede tonica.

Gli investitori stanno premiando anche Fiat al centro delle attenzioni per l’affare Fidis e in attesa che venga portato in Borsa il gioiello Ferrari.

Male tutto il comparto energia con Enel nella parte bassa delle Blue Chip dietro rumor di un possibile downgrade.

Male anche Eni e le sue controllate che non riescono ad approfittare delle tensioni sul fronte del petrolio mentre crescono le tensioni Tra Washington e Baghdad.

Ottimo lo spunto del Nuovo Mercato che ha visto anche Tiscali riportarsi sopra i €6.

Ancora forti e incomprensibili per le dimensioni i rimbalzi di E.Planet e I.Net .

Sparsi per il listino troviamo anche altre note positive come il titolo Premafin di Salvatore Ligresti sospeso per eccesso di rialzo a fine mattinata.

Per le quotazioni e i grafici IN TEMPO REALE di tutti i titoli azionari quotati a Piazza Affari, forniti da Borsa Italiana e relativi agli indici Mibtel, Mib30, Nuovo Mercato, Midex, Mibtes, Star, e inoltre per le convertibili, i derivati su titoli, indici (covered warrant) e per l’after hours clicca su Borsa Italiana