PIAZZA AFFARI CHIUDE SUI MASSIMI, FORTE PIRELLI

8 Agosto 2002, di Redazione Wall Street Italia

Piazza Affari ha chiuso in deciso rialzo mettendo a segno un bello sprint nell’ultima parte della seduta. Gli indici si sono così fermati al di sopra dei valori di metà giornata, ma anche rispetto ai valori dell’apertura.

Il Mib30 ha chiuso a +25.262 (+3%) ;
Il Mibtel a 18.594 (+2,62%) ;
Il Numtel a 1.393 (+1,98%) ;

La seduta è stata vissuta su due filoni principali, uno esterno e l’altro interno: Brasile e Pirelli.

La storia che ha condizionato la mattina è stata la concessione di un nuovo prestito al Brasile da parte del Fondo Monetario Internazionale.

Questa mossa ha permesso ai mercati finanziari di tirare un sospiro di sollievo e di richiamare gli investitori.

Tra i titoli che in Italia hanno avuto riflessi positivi troviamo, Fiat, che ha in Brasile un grosso mercato di produzione e di sbocco delle proprie auto, ma anche Bnl, Unicredito, IntesaBci e, sul Midex, Parmalat.

Discorso a parte va fatto per Pirelli che nel pomeriggio si è imposto come la storia più rilevante. Il titolo già sotto i riflettori nelle prime ore di contrattazione, ha continuato a correre sino a rimbalzare con forza nel pomeriggio. Secondo quanto raccolto da Wall Street Italia, dietro ai forti volumi ci sarebbero mani forti e soprattutto moviementi legati alla possibile uscita di uno dei soci principali e cioè il finanziere Martin Ebner.

In denaro anche il resto della scuderia di Marco Tronchetti Provera, nonostante dagli Usa siano arrivati brutti segnali da parte di Qwest e una certa dose di scetticismo da parte di Merril Lynch nei confronti del comparto tlc.

Per il resto la giornata positiva ha illuminato tutti i comparti e sul Mib30 solo Aem ed Autostrade hanno sofferto sino alla fine. Da precisare però che i due titoli negli scorsi giorni hanno sovraperformato gli indici ed è quindi possibile una fase di stanca.

Vicina alle quote della vigilia Snam rete Gas mentre la controllante Eni ha ritrovato la forza per superare e lasciarsi abbondantemente dietro la soglia dei €15.

Bene impostata anche Enel, che ha segnato un rialzo di oltre tre punti percentuali. In crescita anche Italgas, tra le utility, mentre sul Midex Acea ha segnato il passo.

Gli editoriali hanno chiuso in crescita, con notizie che riguardano Mediaset. Novità interessanti anche per la fusione tra Tele+ e Stream che forse potranno fondersi a metà settembre.

Bene Stmicroelectronics e la controllante Finmeccanica.

Banche e assicurazioni sono tutte in crescita, così come il risparmio gestito. Qui c’è da registrare anche oggi la performance sotto tono di Fineco.

Sul Midex ottima Fondiaria, sotto i riflettori dopo che Sai ha esercitato le opzioni di acquisto sul pacchetto dell’assicurazione fiorentina in mano a Jp Morgan, Commerzbank, Ogra e Mittel. Finora è stato riacquistato solo il 9% a €6,7 per azione per un controvalore di €232 milioni.

Sul Nuovo Mercato in ribasso troviamo E.Planet dopo le ultime sedute in denaro. Gli investitori hanno acquistato anche Tiscali che ha però sottoperformato il Numtel.

Per le quotazioni e i grafici IN TEMPO REALE di tutti i titoli azionari quotati a Piazza Affari, forniti da Borsa Italiana e relativi agli indici Mibtel, Mib30, Nuovo Mercato, Midex, Mibtes, Star, e inoltre per le convertibili, i derivati su titoli, indici (covered warrant) e per l’after hours clicca su Borsa Italiana