PIAZZA AFFARI CHIUDE SUI MASSIMI DIETRO AL NASDAQ

14 Novembre 2000, di Redazione Wall Street Italia

Giornata di forti recuperi per la Borsa di Milano che ha visto tornare il denaro sui Tmt (Telefonici, media e tecnologici), sulla scia del rimbalzo dei mercati statunitensi. In rialzo anche bancari e assicurativi.

Il Mibtel si e’ fermato a +2,38% (33.200 punti) e il Mib30 a +2,75% (+48.313 punti). Il migliore e’ stato il Nuovo Mercato che ha chiuso poco sotto i 6.000 punti a +3,53% (5.966 punti).

”La giornata e’ stata dominata dal rimbalzo dei titoli delle tlc e dei tecnologici – commenta a Wallstreetitalia, Diego Mihalich, trader della Gestnord Intermediazione Sim – sulla scia del recupero finale di ieri del Nasdaq e dell’ottima partenza di oggi dei mercat americani”.

”Penso che ormai siamo arrivati al fondo e il Nasdaq offra prezzi interessanti- aggiunge il trader – a meno che negli Usa ci sia un vero rallentamento, ovvero una recessione. Ma sinceramente non credo in questa ipotesi”.

Nel generale rialzo odierno ha brillato tra i bancari Bipop Carire (+6,19% a 9,08 euro): ”Il titolo e’ cresciuto sulla scia dei buoni risultati del terzo trimestre – commenta Mihalich – e dovrebbe mantenere un buon appeal anche nei prossimi giorni”.

Generali (+1,63% a 39,9 euro) e Mediobanca (+1,06% a 13,58 euro) hanno chiuso in rialzo: ”Sulla galassia di Piazzetta Cuccia bisogna ancora capire molte case – commenta il trader – e soprattutto il futuro di Mediobanca. Non si capisce se la blindatura sia perfetta. Non credo comunque che la battaglia su Generali si possa scatenare a breve e il titolo al momento pare correttamente valutato”.

Tra i telefonici splende Olivetti (+5,04% a 3,65 euro) in attesa del socio estero: ”Notizie non ce ne sono, ma la sensazione e’ che qualcosa sotto sotto ci sia – commenta Mihalich”.

In crescita tutta la scuderia Colaninno che ha visto Telecom a +4,8% (13,65 euro), Tecnost a +4,5% (4,04 euro) e Tim a +3,05% (9,72 euro).

Per quanto riguarda la buona giornata di Eni (+4,77% a 6,89 euro)”il rialzo e’ dovuto al petrolio che non molla e all’attesa per i risultati”.

Hanno recuperato dopo i foti cali dei giorni scorsi anche i titoli dell’editoria. Tra i migliori Mediaset (+4,98% a 16,26 euro) e Seat Pagine Gialle (+4,59% a 6,28 euro).

Bene i tecnologici che ha visto Stmicroelectronics fermarsi a 52 euro (+6,4%). Tra i titoli del Nuovo Mercato hanno corso di piu’ Txt (+8,57% a 121 euro), Tc Sistema (+8,41% a 49,9 euro) e Tiscali (+7,69% a 35 euro). In rosso, invece, BB Biotech (-4,04% a 1240 euro).