PIAZZA AFFARI CHIUDE IN RIALZO DELLO 0,64%

23 Novembre 2000, di Redazione Wall Street Italia

Piazza Affari chiude in leggero rialzo una giornata un po’ particolare, che ha visto le Borse di Tokio e New York chiuse per festività e poche idee sul tappeto.

Gli investitori hanno preferito stare alla finestra in attesa di maggiori certezze. In ballo infatti, resta ancora il dubbio sulle presidenziali americane e gli effetti negativi sul mercato USA, dove il Nasdaq anche ieri ha fatto un tonfo di oltre il 4%.

Il Mibtel ha segnato un rialzo dello 0,64% portandosi a 32.328 punti, mentre il Mib30 ha chiuso a +0,85% a 47.049 punti. In rialzo anche il Nuovo Mercato (+0,55% a 5.664 punti).

”Sulla seduta di oggi c’è veramente poco da dire – commenta a Wallstreetitalia Antonio Ranieri, trader della Uniprof – perché l’attivita’ e’ stata ridotta e i volumi sono stati bassi. C’è ancora paura sul fronte americano e soprattutto per la seduta di domani in cui il Nasdaq potrebbe scendere ancora”.

”Il denaro e’ andato ancora sui titoli difensivi in particolare sugli assicurativi – aggiunge il trader – e anche su quelli che sono rimasti particolarmente indietro nei mesi passati”.

In particolare ha brillato nel finale Ras che si e’ fermato con un rimbalzo dell’8,06% a 17,5 euro: ”Il titolo piace – commenta l’operatore – anche se e’ cresciuto tanto da marzo in poi. In particolare c’e’ la parte sull’Asset Managment che assicura ritmi di crescita stellari. Questa e’ una ragione tra le altre”.

Si e’ mossa in positivo e poi ha chiuso in negativo Fiat (-0,18% a 27,91 euro): ”Le ragioni per l’interesse possono essere tante – commenta Ranieri – dallo smembramento di Daewoo alla vendita del suo 50% di CiaoWeb, ma la verita’ e’ che il titolo ha buoni prezzi dopo un lungo periodo di disinteresse”.

Tra i titoli che hanno guadagnato c’è Olivetti (3,32 euro a +0,88%). Le azioni della holding sono sotto osservazione dopo che Telecom Italia (13,21 euro a +1,69%) ha smentito l’esistenza di trattative con Pirelli (3,6 euro a -2,33%), come ventilato da rumors rilanciati dalla stampa.

Ha corso bene anche Edison (12,09 euro a +0,39%). La società sta studiando l’opportunità di fare un’offerta per alcune attività che le spagnole Endesa e Iberdrola devono vendere per vedere approvata dalle autorità spagnole la loro fusione.

Ha chiuso in nero anche Montedison (2,295 euro a +2,78%), sulle voci di nuovi acquisti da parte del finanziere Roman Zaleski.

Bene anche Alitalia (2,08 euro a +0,48%). La Compagnia di bandiera ha annunciato stamane un accordo commerciale con Korean Air.

Denaro per Mediaset (+3,46% a 15,26 euro) che si e’ staccato dal resto del comparto editoriale che non ha avuto le stesse performance: Seat (+0,25% a 2,835 euro) e L’Espresso, invece, ha chiuso sui livelli della vigilia.

Il Nuovo Mercato si e’ diviso tra segni rossi e verdi. Il migliore e’ stato Bb Biotech (+6,71% a 1131,05 euro), mentre il piu’ venduto e’ stato Acotel (-4,25% a 109 euro).

Nel Midex, prese di beneficio su Bulgari (-2,86% a 14,39 euro).