PIAZZA AFFARI CHIUDE IN RIALZO CON TLC E HIGH-TECH

14 Settembre 2000, di Redazione Wall Street Italia

Milano si ferma lontano dai massimi, ma comunque in positivo. Il Mibtel segna un guadagno dello 0,59% e il Mib30 dello 0,56% . Ottimo il Nuovo Mercato (+2,26%) che ha tirato la seduta con assicurativi e telefonici.

La seduta e’ stata condizionata anche oggi dalla lettura di molte semestrali. A farne le spese e’ stato soprattutto il comparto bancario che ha visto cedere terreno pesantemente i titoli i cui conti sono stati inferiori alle aattese: Mps -2,52%, Intesa -3,6% e Banca di Roma a -1,02%. In rialzo invece Mediolanum +3,23% e Mediobaca +2,17%.

Malgrado i conti record annunciati ieri, Eni anche oggi ha perso, lasciando dul terreno l’1,79%. Secondo gli analisti il calo e’ dovuto pero’ piu’ a un calo settoriale a livelo europeo, legato al calo del prezzo del greggio, che ha una lettura negativa dei conti del ‘cane a sei zampe’.

Oggi, in concomitanza con il calo dei bancari, e’ tornata la voglia di assicurativi: Ras +5,33%, Alleanza +3,75% e Generali +1,96%.

Minirimbalzo dei telefonici con Olivetti a +1,4%, Tim a +1,33%, Telecom a +1,21% e Tecnost a +0,65%.

In gran spolvero il Nuovo Mercato dove solo due titoli chiudono in frazionale ribasso. Corrono invece Tc Sistema +6,63%, Mondo Tv +6,07%, Inferentia +4,71%, E.Biscom +3,82% e Tiscali +1,88%.

Nel Midex (+0,19%) ottimi Bulgari a +3,52% e Autogrill a +3,26%.