PIAZZA AFFARI CHIUDE CON UN PICCOLO RIALZO

27 Settembre 2000, di Redazione Wall Street Italia

L’indice telematico di Milano si e’ fermato a +0,36%, dopo aver rallentato nel finale di seduta sulla scia del ribasso dei mercati americani.

La giornata e’ stata dominata dalla scuderia Pirelli, dopo la vendita all’americana Corning (GLW) del comparto fibre ottiche. La capogruppo ha guadagnato il 10,23%, Risparmio il 12,09% e Pirellina il 16,85%.

Bene il settore finanziario: Rolo +2,03%, Intesa +2,02%, San Paolo +1,99%, Mps +1,37%. Tra gli assicurativi in positivo Ras a +1,05% e Generali a +0,67%.

Il leggero rialzo del prezzo del petrolio ha riportato denaro sugli energetici italiani: Saipem +4,16%, Edison +0,78% ed Eni +0,26%.

Contrastato il settore delle tlc: Tecnost +0,44%, Tim +0,28%, Olivetti -0,34% e Telecom -0,7%.

Il Nuovo Mercato ha chiuso in negativo con un calo dello 0,98%. In nero Mondo Tv (+2,59%) dopo la presentazione dei dati della semestrale e Prima Industrie (+0,86%) dopo l’ingresso di un nuovo socio arabo nel capitale azionario. In rosso Inferentia (-2,01%), Art’é (-1,64%), Tiscali (-1,24%) ed E.Biscom (-0,59%).

In assoluto il titolo migliore del listino e’ stata Necchi (+16,92%). Gli investitori scommettono sull’ingresso nel settore delle telecomunicazioni con l’acquisto della Nolitel.