PIAZZA AFFARI CHIUDE COL BOTTO, BENE STMICRO

6 Settembre 2002, di Redazione Wall Street Italia

Il Toro torna a far visita ai mercati europei e a quelli Usa. Dopo giorni di segno rosso gli acquisti sono tornati un po’ su tutti i settori.

Merito, come sempre avviene in queste fasi, di buoni risultati societari e di segnali importanti che arrivano dal fronte macroeconomico.

Il denaro è tornato a scorrere copiosamente dopo che gli Usa hanno pubblicato il dato forse più atteso, cioè la disoccupazione, scesa al 5,7%.

Del buon dato ha beneficiato immediatamente il dollaro, e di conseguenza Wall Street, che ha aperto in positivo grazie anche alle buone notizie comunicate da Intel (INTC – Nasdaq).

I benefici conseguenti al ritorno della fiducia si sono riversati anche su Piazza Affari, che aveva iniziato la giornata in positivo, per poi passare in rosso una prima volta, tornare in denato e finire sotto zero per la seconda volta.

Il mercato è rimasto deluso dal Pil della Zona Euro, e a metà giornata fioccavano le vendite.

Poi il dato Usa, seguito dal rialzo del prezzo del greggio, tornato ai massimi degli ultimi 11 mesi.

Il ritorno degli acquisti ha avuto come protagonisti Tmt, bancari e assicurativi, seppur con qualche differenza.

Il Mibtel è salito a 18.377 punti (+2,19%).
Il Mib30 si è fermato a 25.010 punti (+2,58%)
Il Midex ha chiuso a 23.065 punti (+0,98%)
Il Numtel ha chiuso a 1.324 punti (+1,38%).

Tra i migliori di oggi va segnalata Stmicroelectronics, in seguito a massicce ricoperture che hanno riportato il titolo in area €19,2-€19,3. L’amministratore delegato della società italo-francese, Pasquale Pistorio ha detto a Cernobbio che esistono “possibilità di acquisizioni”, ma ha lasciato intendere che non c’è fretta, “non siamo obbligati”.

Il titolo ha giovato anche delle notizie che arrivavano dalla Finlandia, dove Nokia ha presentato due nuovi modelli per la telefonia di prossima generazione e ha firmato accordo con Auria per la fornitura un network ADSL.

Bene anche i media Mediaset e Seat Pagine Gialle: il primo è stato trascinato al rialzo dalle notizie sul prossimo disegno di legge che punta al riassetto del sistema radio-televisivo. Il secondo gode ancora delle positive indicazioni emesse da importanti banche d’affari e delle indiscrezioni che vorrebbero la società torinese sempre più vicina all’acquisizione del competitor Pagine Utili.

Anche i telefonici hanno avuto la loro giornata di gloria: sono cresciuti Tim, Telecom Italia, Telecom Italia risparmio e i titoli delle due holding, Pirelli e Olivetti.

Oggi il numero uno della filiera, Marco Tronchetti Provera, ha illustrato le proprie strategie in merito al futuro delle partecipazioni del gruppo nelle tv in chiaro e a pagamento, come Stream, mentre il mercato si interroga sul possibile accorciamento della catena di controllo, che sarebbe stato rinviato in attesa di un mercato più stabile.

Tra gli energetici bene Enel e Eni, guadagni risicati anche per le controllate Saipem, Snam Rete Gas e Italgas.

Tra i difensivi, sale Autostrade grazie alle buone aspettative di Lehman Brothers.

Tra gli industriali sono cresciute Finmeccanica e Fiat, dopo le anticipazioni sulla situazione del mercato dei veicoli commerciali, dove il Lingotto la fa ancora da padrone assoluto.

Denaro anche su finanziari e assicurativi, seppure con esiti diversi: i migliori dei due settori sono stati Fideuram, San Paolo Imi e Ras, in leggero calo solo Fineco.

Chiusura in calo per la Roma, che ha pagato la decisione del presidente Sensi di volersi associare ai club ribelli, puntando su un ennesimo rinvio del campionato. La decisione della Juve (chiusura in leggero rialzo) di cedere Davids, in rotta con l’allenatore Lippi, potrebbe però far cambiare idea al numero uno giallorosso.

Sul Nuovo Mercato bene Tiscali, ancora sotto €5, in crescita sono risultate anche Finmatica, Tecnodiffusione e Gandalf: la compagnia aerea ha fatto sapere che non ci sono accordi tra gli azionisti per l’acquisto di quote ma ha ammeso che il consigliere e azionista Marcello Gabana ha annunciato l’intenzione di aumentare la propria quota.

Per le quotazioni e i grafici IN TEMPO REALE di tutti i titoli azionari quotati a Piazza Affari, forniti da Borsa Italiana e relativi agli indici Mibtel, Mib30, Nuovo Mercato, Midex, Mibtes, Star, e inoltre per le convertibili, i derivati su titoli, indici (covered warrant) e per l’after hours clicca su Borsa Italiana