PIAZZA AFFARI: CALMA PIATTA SUI TELEFONICI

15 Febbraio 2001, di Redazione Wall Street Italia

Seduta contrastata per la scuderia Colaninno che, dopo i fuochi d’artificio di inizio settimana, vede in leggero rialzo Telecom a €12,05 (+0,27%), mentre Olivetti (€2,455 a -0,41%) e TIM (€7,340 a -0,41) sono in ribasso frazionale. Sottili comunque i volumi, in netto ribasso rispetto alle scorse sedute.

Dopo le forti vendite dei giorni scorsi in seguito al collocamento di Orange e alle parole di Alan Greenspan, “i titoli hanno toccato il fondo – commenta a WallStreetItalia un trader di una Sim tedesca – e anzi per TIM possiamo dire che il ribasso è stato eccessivo”.

La calma piatta di questa mattina si può spiegare anche con gli importanti appuntamenti che sono in calendario per i prossimi giorni: “Primo fra tutti il consiglio d’amministrazione di Telecom in programma per domani – aggiunge l’operatore – e poi lunedi’ partira’ l’aumento di capitale di Olivetti”.

“Adesso si guarda gia’ all’America – conclude il trader – e alla partenza del Nasdaq che potrebbe portare ossigeno al settore”.