PIAZZA AFFARI: BIPOP E LA MEZZA TRASPARENZA

24 Luglio 2001, di Redazione Wall Street Italia

Bipop Carire corre a Piazza Affari dove segna un rialzo del 2,56% a €3,640 con oltre 8,1 milioni di azioni scambiate.

La Borsa tedesca ha comunicato che i manager di Bipop Carire hanno venduto 2,2 milioni di titoli determinando un rimbalzo tecnico delle azioni della banca bresciana che ha così esaurito il canale ribassista.

“Il rialzo è un semplice rimbalzo tecnico – ha commentato un trader di una sim tedesca che preferisce rimanere anonimo per politica aziendale – determinato da una eccessiva pressione sul titolo che si è poi esaurita con la massiccia vendita da parte dei vertici di Bipop”.

“A questo movimento naturale si devono poi aggiungere le speculazioni ancora in piedi su una possibile vendita totale, o della sola Azimut, e anche le tante ricoperture sul titolo” aggiunge l’operatore.

Risulta curiosa la comunicazione da parte della società bresciana alla sola Borsa di Francoforte della vendita da parte dei manager di un consistente numero di azioni. “Una mancanza di trasparenza che penalizza gli investitori italiani” commenta il trader.