PIAZZA AFFARI: BIPOP CEDE DOPO SMENTITA BRESCIANI

1 Agosto 2001, di Redazione Wall Street Italia

Netta inversione di tendenza per Bipop Carire dopo che il gruppo di imprenditori di Brescia, capitanato da Emilio Gnutti, ha dichiarato di non essere interessato all’acquisto dell’istituto lombardo.

La smentita ha provocato la rapida inversione del titolo che anche oggi aveva aperto particolarmente tonico, anche in vista della riunione del consiglio d’amministrazione per la presentazione dei dati trimestrali.

Stamani, la stessa Bipop ha fatto sapere che l’ordine del giorno del cda “non prevede la discussione di operazioni straordinarie, ad ogni livello del gruppo. Il processo relativo a una possibile vendita della controllata Azimut sta procedendo come già comunicato”, si legge nella nota per la stampa.

A Piazza Affari, Bipop Carire viene scambiato a €3,570 in calo del 2,19% con oltre 18 milioni di azioni passate di mano.