Piazza Affari ben intonata a metà seduta

1 Aprile 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Giornata di sole a Piazza Affari, con un miglioramento rispetto all’avvio grazie soprattutto all’ottimismo infuso dai pmi manifatturieri di marzo, che hanno evidenziato significativi incrementi oltre la soglia dei 50 punti, che denota espansione del settore, in tutti i paesi di eurolandia. Il dato relativo alla zona euro è stato rivisto al rialzo a 56,6 punti, dai 56,3 della stima flash e contro i 54,2 punti di febbraio. Si tratta del miglior livello degli ultimi 40 mesi. Tra le notizie rilevanti della giornata segnaliamo il cambio della guardia a Borsa Italiana, con l’ad Massimo Capuano pronto a lasciare il gruppo dopo averci lavorato per oltre un decennio. Secondo indiscrezioni prenderà il suo posto l’attuale responsabile del mercato di London Stock Exchange, Raffaele Jerusalmi. La notizia dovrebbe essere ufficializzata oggi. Ricordiamo che Massimo Capuano nel 2007 ha permesso a Piazza Affari di fare il grande salto, portandola nel gruppo London Stock Exchange. Scivola sotto gli 1,35 usd la divisa di eurolandia, dopo il gran recupero messo a segno la vigilia. C’è grande attesa per le statistiche sul mercato del lavoro a stelle e strisce in calendario venerdì, quando la maggior parte delle piazze azionarie rimarrà chiusa per il Venerdì Santo, mentre ieri il rapporto sugli occupati ADP ha disatteso le stime. In calendario oggi ci sono in Usa le richieste di sussidio alla disoccupazione settimanali, l’Ism manifatturiero e le spese per costruzioni. Nel frattempo i futures sugli indici statunitensi viaggiano in frazionale rialzo. In rialzo il greggio con il Wti oltre gli 84 dollari al barile. Tra gli indici milanesi, il FTSE All-Share registra un incremento dello 0,87% mentre il FTSE MIB sale dello 0,90%. Per la giornata odierna si attendono volumi sottili vista la chiusura di Piazza Affari di domani e lunedì prossimo per le festività pasquali che allontaneranno dalle sale molti operatori. Quasi tutti in verde i titoli del paniere Ftse Mib. Strappa al rialzo Cir, dopo che la controllata KOS ha depositato presso Borsa Italiana e Consob la richiesta di ammissione a quotazione delle azioni ordinarie presso il Mercato telematico azionario (Mta) e di autorizzazione alla pubblicazione del prospetto informativo. In gran forma Buzzi dopo che gli analisti di Deutsche Bank hanno deciso di migliorare il target price a 13,5 da 12 euro, reiterando il giudizio “buy”. Bene anche Impregilo nell’attesa dell’ingresso sul mercato brasiliano della partecipata Ecorodovias. Richiesta Azimut. Su di giri Lottomatica: i termini per partecipare al bando per la gara del Gratta e Vinci sono stati riaperti fino al 10 maggio. In luce Unicredit nel giorno della riunione del comitato strategico. Frazionale la risalita di Luxottica che ha annunciato oggi di aver rinnovato per tre anni il contratto di licenza con Jones Apparel Group avente ad oggetto la progettazione, produzione e distribuzione globale di montature da vista e di occhiali da sole a marchio Anne Klein New York. Calma la Fiat in attesa nel pomeriggio a mercati chiusi delle immatricolazioni di vetture in Italia del mese di marzo. In rosso Campari, dopo i dati di bilancio annunciati la vigilia. Male Pirelli, sulla debolezza del settore in Europa. Offerte le Snai, dopo i risultati 2009. Si confema euforica Ciccolella dopo l’exploit della vigilia.