PIAZZA AFFARI: ATTESA PER LE DECISIONI BCE

23 Maggio 2001, di Redazione Wall Street Italia

Piazza Affari è leggermente positiva a metà seduta, con solo il Numtel in ribasso. Il mercato italiano, così come quelli europei (Vedi anche Borse UE caute a metà seduta), è cauto in attesa della decisione della Banca Centrale Europea sui tassi della zona euro.

Nonostante il rallentamento dell’economia, è opinione comune degli analisti che la BCE non opererà tagli oggi (Vedi Tassi UE: gli analisti prevedono BCE ferma)

Il Mib30 è a +0,26%, il Mib30 a +0,26%, il Midex a +0,76%, il Numtel a -0,25%.

Tra i titoli che stanno muovendo di più il mercato c’è Montedison risparmio, in crescita del 3,90% a €1,68. Il movimento si è spostato sulle risparmio, lasciando più scoperte le ordinarie, in calo del 2,12% a €3. La francese Edf ha portato al 20% la sua partecipazione nel gruppo italiano, ribadendone la natura prettamente finanziaria. Il governo italiano è tuttavia allarmato e gli operatori temono che possa porre un paletto a Montedison nella corsa per Elettrogen.

Movimento anche sulla controllata Edison, in crescita dello +0,80% a €11,10 (Vedi Piazza Affari: cosa aspettarsi oggi)

Un altro titolo in forte crescita si trova sul Midex: è Class (+2,87% a €9,64), che riceve consistenti volumi di ordini, anche dall’estero. “Il titolo ha rotto quota €9,50 – dice a WallStreetItalia Andrea Scarsi, di Rasfin – ora sta trovando la forza di salire ancora”.

Tra gli editoriali cresce anche Mediaset (+1,04% a €11,78), ma non Seat Pagine Gialle che invece perde lo 0,42% a €1,19 (Vedi Piazza Affari: cosa aspettarsi oggi e sezione RUMORS

che si trova sul menu in cima alla pagina).

Tengono i telefonici che sono comunque deboli: Olivetti lascia lo 0,32% a €2,45.

Al contrario, movimento sugli assicurativi: bene Generali (+1,885 a €34,65), molto bene Fondiaria (+2,91% a €6,50), su cui si appuntano insistenti voci di mercato (Vedi sezione RUMORS

che si trova sul menu in cima alla pagina).

Tra gli industriali cresce Pirelli (+0,95% a €3,70), che indirettamente beneficia del ritiro di circa 13 milioni di auto Ford che montano pneumatici Firestone.

Sul Nuovo Mercato prese di beneficio su Biosearch (-0,77 a €24,55) dopo la crescita di ieri innescata sull’annuncio del passaggio alla fase 2 della sperimentazione del farmaco Dalbavancina (Vedi Intervista: Biosearch, pareggio tra 3-4 anni)

In rialzo Prima Industrie, che prende lo 0,20% a €90,79 (Vedi Prima Industrie: titolo anomalo del NM)