PIAZZA AFFARI ASPETTA L’APERTURA A NEW YORK

17 Maggio 2001, di Redazione Wall Street Italia

Piazza Affari tiene le posizioni in territorio positivo al giro di boa di metà seduta e guarda fiduciosa a New York dove ieri la borsa ha chiuso con forti rialzi e da dove tuttavia oggi giungono segnali contrastanti sul fronte dei future.

I mercati attendono la diffusione del Leading Indicator americano, vale a dire l’indicatore che anticipa le condizioni dell’economia USA nel breve termine: “è un dato molto importante”, osserva l’analista di una banca italiana, che segnala l’arrivo anche di un altro dato. Si tratta del jobless claim, cioè del dato settimanale sui sussidi ai disoccupati. “Questo risultato sta rivestendo una certa importanza – spiega l’analista – in quanto, fatta salva la settimana scorsa, nelle due precedenti si registrarono oltre 400.000 sussidi. Era un livello mai raggiunto dai tempi della crisi del 1999”. (Vedi Wall Street: future, solo DJ ha il meno)

Nel frattempo i mercati del vecchio continente approfittano per mettere a segno buoni rialzi, con acquisti specialmente nel comparto dei tmt. (Vedi anche Borse Ue corrono con old e new economy)

In Italia il Mibtel segna +0,38%, il Mib30 +0,40%, il Midex +0,49%, il Numtel +0,78%.

Montedison (+5,50% a €3,32) è il titolo maggiormente sotto i riflettori e protagonista di un forte rialzo. Nel capitale è entrata la francese Edf, con il 3,97%. Voci di mercato si stanno sbizzarrendo su possibili alleati. (Vedi sezione RUMORS

che si trova sul menu in cima alla pagina).

STMicroelectronics (+4,82% a €45,45) è in rialzo sulla scia della chiusura di ieri del Nasdaq e sulle aspettative per una buona apertura oggi in America.
(Vedi Piazza Affari: STM cresce ma non esalta)

Vanno bene i telefonici, tutti con rialzi superiori al punto percentuale. Telecom Italia guadagna l’1,21% a €11,88, ma è ancora ben lontana dal livello di €12,5 che è il minimo stabilito per fare partire l’operazione di buy back. Bene anche TIM (+1,55% a €7,65) che però secondo alcuni operatori ha dato abbastanza.
(Vedi Piazza Affari: cosa aspettarsi oggi)

Gli editoriali stanno conoscendo la loro giornata sì. In particolare si sta distinguendo L’Espresso (+2,74% a €5,37), che tenta di far dimenticare un lungo periodo di depressione.
(Vedi Piazza Affari: cosa aspettarsi oggi)

Il debutto di Lottomatica non è stato positivo: il titolo sta cedendo il 2,11% a €4,65, contro i €4,75 del collocamento.
(Vedi Piazza Affari: Lottomatica, debutto negativo)

Sul Nuovo Mercato Eplanet è ai minimi, in ribasso del 7,05% a €20,97. Il mercato teme che la società possa essere la prima del Nuovo Mercato a fallire. Entro il 23 maggio, data del consiglio di amministrazione, l’azienda deve trovare i soldi per proseguire l’attività, altrimenti la successiva assemblea non potrà approvare il bilancio.

Bene e.Biscom, che guadagna l’1,87% a €89,35 (Vedi e.Biscom: un business che richiede fede), ma anche Tiscali (+1,47% a €14,74) e Vitaminic (+3,97% a €28,29).