Piazza Affari annulla i guadagni dopo dato Usa deludente

11 Giugno 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Si riporta sulla parità la borsa milanese nel primo pomeriggio, stiepidita dall’arretramento dei futures sugli indici a stelle e strisce dopo il deludente dato statunitense sulle vendite al dettaglio di maggio. Si tratta del maggior calo da maggio del 2009. L’indice Ftse All-Shar segna una limatura dello 0,07% mentre il Ftse Mib arretra dello 0,10%. C’è attesa per la partenza di Wall Street, che si prevede in rosso, e per la diffusione di altri statistiche Usa come la fiducia del Michigan e le scorte all’industria. Nel paniere Ftse Mib perdono oltre l’1% Pirelli, Bulgari, tenaris, Finmeccanica, Saipem e Fiat. In denaro Impregilo seguita da Mps, Prysmian e Ubi Banca.