Piazza Affari amplia performance

16 Marzo 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Piazza Affari amplia la performance a fine mattinata in sintonia con il resto d’Europa, in attesa della riunione di stasera della Federal Reserve. In realtà gli operatori attendono con ansia di interpretare le parole scelte dal Fomc nel presentare la decisione sui tassi di interesse Usa. Sullo sfondo resta anche la questione Grecia, con la conclusione oggi della riunione dell’Ecofin, iniziata ieri. Sul mercato valutario, l’euro si rafforza sul dollaro recuperando quota 1,37 dollari, mentre l’istituto Zew in mattinata ha detto che la fiducia degli investitori in Germania è scesa meno del previsto. L’agenda macroeconomica di oggi prevede la diffusione delle statistiche sui prezzi import/export Usa di febbraio. Tra gli indici milanesi, il FTSE All-Share sale dello 0,64% mentre il FTSE MIB guadagna lo 0,70%. Positivo anche il FTSE IT Mid Cap con un progresso dello 0,48% ed il FTSE IT Star con un incremento dello 0,55%. Intanto dai derivati statunitensi giungono segnali leggermente positivi, anticipando una partenza in tenuta per Wall Street, più tardi. Le frecce verdi dominano nel principale paniere, eccezion fatta per Bulgari in forte ribasso che paga la chiusura del 2009 in rosso. Intanto Citigroup ne ha deciso il taglio del target price a 4,1 euro da 4,6 euro. In marcia la Fiat in scia alla pubblicazione dei dati relativi alle immatricolazioni in Europa Occidentale nel mese di febbraio. Il gruppo torinese ha registrato un incremento delle vendite del 5,1% superiore al +3% registrato dall’intero mercato. La quota di mercato è salita al 9,2% dal 9% dell’anno precedente. Tra le banche torna in positivo Unicredit nervosa in avvio non solo per il CdA sui dati di bilancio ma anche per le possibili dimissioni, ventilate dalla stampa, del numero uno Alessandro Profumo dopo gli scontri con gli azionisti sul piano di riorganizzazione. Debole Telecom Italia mentre si avvicina la data di presentazione del suo piano industriale. Sul completo, effervescente Mondo TV premiata dal mercato per le sue 2010 di utili e ricavi. Denaro anche su Ascopiave che nel 2009 ha registrato utile netto e Mol in sensibile aumento. Sotto le vendite Stefanel che ha ampliato il rosso nel 2009.