PIAZZA AFFARI: ALLEANZA NON CONVINCE IL MERCATO

3 Maggio 2001, di Redazione Wall Street Italia

Alleanza Assicurazioni resta pesantissima e, a circa un’ora dalla chiusura delle contrattazioni, arretra del 17,52% portandosi sotto la soglia dei €12 a €11,97. Fortissimi gli scambi con oltre 66 milioni di azioni passate di mano.

Il titolo non ha quindi cambiato rotta in seguito al comunicato stampa dell’istituto che gettava acqua sul fuoco dopo i ribassi successivi all’incontro con gli analisti di ieri sera.

“Di fatto è solo una questione contabile – commenta a WallStreetItalia un analista che preferisce rimanere anonimo – ma di fatto Alleanza ha utilizzato un sistema contabile per il 2000 che è diverso rispetto agli standard europei. Se applichiamo il metodo di calcolo classico, per il 2000 abbiamo una riduzione dei profitti del 19% rispetto a quanto dichiarato”.

“Questo modifica il modo di vedere il titolo rispetto agli altri competitors, perché interviene su piu’ variabili come il P/E (rapporto tra prezzo e utili). A questo punto – aggiunge l’analista – i fondi possono considerare, come sta probabilmente avvenendo, piu’ vantaggioso acquistare qualsiasi altra assicurazione europea piuttosto che Alleanza”.

(Vedi anche Alleanza nega irregolarità nei propri conti e anche Piazza Affari: confusione totale su Alleanza e anche Piazza Affari: Alleanza deprime il comparto e anche Piazza Affari: Alleanza sospesa al ribasso e anche Alleanza: il comunicato stampa e anche Primi downgrade su Alleanza).