PIAZZA AFFARI ALLA RICERCA DI UN PUNTELLO

13 Marzo 2001, di Redazione Wall Street Italia

Piazza Affari sta cercando di darsi un contegno e non franare come ieri. “L’attività è ridotta, non ci sono grossi volumi né vediamo ripetersi le violente perdite della vigilia – dice a WallStreetItalia l’analista di una primaria Sim che chiede di non essere citato – il mercato è in linea con il resto d’Europa, e anzi riesce a puntellarsi un po’ di più”.

In questo momento il Nuovo Mercato ha l’indice Numtel che è passato in positivo, in rialzo dello 0,73% grazie soprattutto alle buone performance di Vitaminic dopo l’operazione in Francia (Vedi Vitaminic sbarca in Francia e sale in borsa).

“E’ possibile un piccolo rimbalzo, magari su alcuni settori – sostiene l’analista – ma molto poco si muoverà prima dell’apertura di Wall Street: ieri il Nasdaq ha perso il 6,30%, il Dow Jones il 4,10%, lo Standard & Poor’s il 4,32%. Il mercato guarda e aspetta, mentre è presto per parlare di ripresa”.

Sul fronte internazionale gli USA rallentano, il Giappone è in crisi, l’Europa ha il compito di guidare la ripresa mondiale ma ha i suoi problemi interni di pressioni inflazionistiche, mentre in Italia, ricorda l’analista della primaria Sim, si aggiunge anche l’incognita elezioni. “Tra due mesi – osserva – ci sarà il voto, e non si sa se questo porterà cambiamenti negli equilibri politici e tensioni socio-economiche rilevanti come accadde nel 1994. Si tratta di un fattore che potrebbe portare un ulteriore rallentamento”.
(Vedi Elezioni: chi vincerà e chi perderà in borsa)