PIAZZA AFFARI: ALITALIA AI MINIMI ASPETTA LOCK UP

12 Giugno 2001, di Redazione Wall Street Italia

Un bagno di sangue sul titolo Alitalia che da settimane prosegue in un’unica direzione, quella negativa.

Dall’inizio dell’anno quando gravitavano sui €2, le azioni sono passate oggi a €1,402 (-1,34%) rompendo tutti i supporti che hanno incontrato per strada.

A far crollare il titolo, oltre le incertezze sul futuro della società in continua ricerca di un partner, è il lock up in scadenza il 19 giugno.

Il lock up è un meccanismo in base al quale i soci rilevanti di una società (tra i quali i fondatori, gli amministratori, i dirigenti) si impegnano a non vendere per almeno un anno o comunque un periodo stabilito, i titoli della società stessa, secondo le regole imposte da Borsa SpA.

Il lock up questa volta riguarda le azioni gratuite assegnate nel 1998 ai dipendenti per una quota totale del 20,4% del capitale.

Sono state proposte intese volontarie tra dipendenti per mantenere le azioni, ma questo non sembra sostenere il titolo.