Piazza Affari accelera con l’Europa dopo Wall Street

23 Agosto 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Milano e gli altri eurolistini ingranano la quinta dopo l’avvio frizzante di Wall Street, animata da alcune notizie su importanti fusioni e acquisizioni. L’azionario tenta dunque di ripartire dopo una settimana difficile dominata dai timori per un indebolimento dell’economia mondiale concentrandosi sulla vivacità mostrata in questi ultimi periodi dal fronte societario, con numerosi colossi alle prese con lo shopping e la voglia di cambiare i propri asset. In una giornata avara di dati macroeconomici e in attesa di importanti statistiche sul mercato immobiliare a stelle e strisce, oltre che della revisione del PIL di venerdì, l’indice CFNAI di luglio è risalito fino allo zero dopo il tonfo del mese precedente, anche se la media mobile a tre mesi segnala ancora un andamento inferiore al trend. Sul valutario la moneta unica si conferma stabile nei confronti del dollaro a 1,2716 usd dopo la debacle della scorsa ottava, mentre il petrolio migliora leggermente a 74,3 dollari al barile. L’indice FTSE IT All-Share mostra ora un rialzo dell’1,71%, il FTSE MIB dell’1,78%. Nel paniere principale si confermano ottime le banche capeggiate da Intesa Sanpaolo. vistosa accelerazione di Exor, che avanza ora di oltre tre punti percentuali. Migliora anche Fiat sempre alle prese con il caso dei licenziamenti a Melfi. Secondo quanto riportato da un settimanale tedesco, Volkswagen sarebbe interessata all’Alfa qualora il brand del Lingotto venisse messo in vendita, anche se i vertici Fiat hanno già ribadito in precedenza di non aver tale intenzione. Aumentano gli acquisti anche su Geox.