PIAZZA AFFARI A TESTA IN GIU’ A META’ GIORNATA

12 Marzo 2001, di Redazione Wall Street Italia

Piazza Affari a metà giornata è in sintonia con le borse europee, tutte in calo con gli occhi oltre Atlantico. Il ribasso coinvolge indifferentemente tutti i settori, con poche eccezioni di titoli in positivo.

Il Mibtel lascia l’1,41%, il Mib30 l’1,37%, il Midex l’1,74%, mentre il Numtel perde il 3,39%.

“L’attenzione è tutta puntata verso l’America: il mercato ha registrato la chiusura di venerdì del Nasdaq, pesante, e guarda con preoccupazione all’andamento dei future oggi, tutti negativi e in peggioramento – osserva l’operatore di una Sim milanese – non mi aspetto niente di buono per il resto della seduta”.

Tra i titoli che più stanno animando gli scambi oggi c’è STMicroelectronics (-3,86% a €35,10) sulla scia della crisi dei titoli tecnologici. (Vedi Piazza Affari: STMicroelectronics vittima dell’effetto-mucchio)

Sul fronte dei telefonici, ha cambiato segno Olivetti(-0,13% a €2,25) nonostante il segno positivo mantenuto per buona parte della mattinata. Negative anche TIM (-1,70% a €6,98) e Telecom Italia (-1,38% a €11,22).
(Vedi Piazza Affari: Olivetti festeggiata dal mercato)

Tra gli editoriali, perde terreno Seat, -4,45% a €1,35.
(Vedi Piazza Affari: Seat è la peggiore del Mib30)

Sempre negativo il risparmio gestito. Forti vendite su tutto il comparto, con Bipop Carire che lascia il 7,46% a €4,65. Gli operatori rilevano come il calo del settore colpisca tutta l’Europa, anche se sull’istituto bresciano si aggiungono fattori particolari.
(Vedi Piazza Affari: fuga dal risparmio gestito)

Pesantissimo il titolo Lazio, che lascia il 5,91% a €2,80. E’ il minimo delle ultime 52 settimane. La caduta è arrivata dopo la sconfitta di ieri contro il Bologna, che ha portato la squadra di calcio romana a 11 punti di distacco dalla capofila Roma.

Sul Nuovo Mercato, interesse per Tiscali (-2,70% a €15,14). Il presidente e amministratore delegato Renato Soru ha detto che la capogruppo ha superato il break even, riferendosi all’utile operativo lordo. Gli analisti vedono una conferma della buona gestione del gruppo.
(Vedi Utili. Tiscali SpA produce profitti da gennaio)