PIAZZA AFFARI: A META’ SEDUTA LUCI SUI TELEFONICI

27 Febbraio 2001, di Redazione Wall Street Italia

Piazza Affari è in positivo a metà seduta, in una giornata peraltro statica e incerta, tutta protesa verso i dati che saranno diffusi in America oggi e verso il discorso del presidente della Federal Reserve Alan Greenspan domani al Congresso (Vedi Il punto sui mercati finanziari).

“Non c’è nulla di nuovo sotto al sole –conferma a WallStreetItalia l’operatore di una Sim Milanese – quando l’America si muoverà, ci muoveremo anche noi”. Il mercato sta producendo una leggera ripresa dei telefonici, sia in Italia che in Europa, ma del resto il settore è massacrato da settembre scorso, e un po’ deve comunque risalire”. (Vedi Borse UE caute in attesa dati USA e Wall Street)

L’indice Mibtel è in rialzo dello 0,02%, il Mib30 è in calo dello 0,06%, il Midex sale dello 0,42%, il Numtel dello 0,35%.

Tra i titoli che più hanno animato gli scambi TIM (+0,64% a €7,23) è risultata in crescita, al contrario di Telecom Italia (-1,20% a €11,59), al centro di voci su acquisizioni in Spagna. (Vedi Piazza Affari: telefonici incerti e Tlc: Telecom Italia non commenta operazione Auna).

Sempre nei telefonici è in recupero Olivetti (+1,59% a €2,29), di cui è ancora in corso l’aumento di capitale da 5.000 miliardi di lire (Vedi Piazza Affari: Olivetti debole sotto i €2,3).

Tra i titoli della galassia di Roberto Colaninno c’è ancora Seat da segnalare: il titolo sta subendo un ribasso dell’1,06% a €1,67.

Il comparto editoriale si muove contrastato. Espresso segna un rialzo dello 0,45% a €7,57 (Vedi Piazza Affari: editoriali sotto pressione).

Tra i titoli industriali sono sotto i riflettori STMicroelectronics (+1,26% a €37,65), che oggi inaugura un nuovo stabilimento a Milano, e Fiat (+0,37% a €26,91), della quale si aspetta di conoscere oggi i dati dell’ultimo trimestre 2000.

E ancora, cresce Luxottica (+2,47% a €17,16), che oggi ha annunciato una nuova operazione in America (Vedi Industria: Luxottica colpisce ancora negli USA).

Sul Nuovo Mercato, positivo, ma debole, Cto perde quota (-2,52% a €21,30), sulla scia dei risultati relativi al 2000 (Vedi Utili: Cto, utili e fatturato in calo nel 2000).