PHILIPS RIMBALZA DOPO I DATI DI BILANCIO

7 Febbraio 2002, di Redazione Wall Street Italia

Philips rimbalza malgrado i dati di bilancio fortemente negativi diffusi questa mattina.

Ad Amsterdam il titolo sta guadagnando il 2,50% a €30,24 dopo che nel corso della mattinata aveva toccato il minimo di €28,50. Ora il titolo si è però inserito nel generale movimento di rimbalzo dei mercati e recupera.

L’azienda olandese, maggiore produttore europeo di prodotti per l’elettronica, ha chiuso il 2001 con una perdita netta di €2,6 miliardi, peggiorando non solo le attese del mercato, che scommetteva su una perdita di €2,3 miliardi, ma anche le sue stesse stime.

Il gruppo, infatti, aveva stimato una perdita di circa €600 milioni, al netto di costi di ristrutturazione e altri oneri.

I dati sono ancor più deludenti se paragonati a quelli del 2000 quando era stato registrato un utile di €9,6 miliardi. Il 2001 è stato il primo anno in rosso dal 1996.

Le vendite sono diminuite lo scorso anno del 15% a €32,3 miliardi.

Il gruppo ha ammesso che, a causa del ripiegamento del settore delle telecomunicazioni e dei prodotti tecnologici, non può prevedere un rafforzamento di questi mercati.