Philip Morris chiude in utile il 3° trimestre

21 Ottobre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – La società del tabacco statunitense Philip Morris ha chiuso il 3° trimestre dell’anno con un utile netto di 1,82 mld di dollari, vale a dire l’1,3% in più rispetto allo scorso anno. L’eps si è attestato a 99 centesimi mentre il dato adjusted a 1 dollaro, esattamente in linea con le attese del mercato. In aumento del 2,2% i ricavi a 16,9 mld di dollari. Riviste al rialzo le stime per l’intero anno, con un eps tra 3,9-3,95 dollari. Louis Camilleri, presidente e CEO di Philip Morris, ha detto che i risultati del terzo trimestre sono state colpiti da problemi che riguardano i vari mercati, soprattutto quello giapponese. Da segnalare poi l'”eccessivo aumento” delle tasse in Grecia e Turchia, che ha pesato sui risultati della società.