PETROLIO: PRODUZIONE AI MINIMI DAL ’93

13 Maggio 2002, di Redazione Wall Street Italia

Ad aprile la produzione mondiale di petrolio è scesa di 1,4 milioni di barili al giorno, a 74,50 milioni, livello più basso dal giugno 1993.

Lo ha reso noto l’International Energy Agency (IEA).

Le stime della stessa IEA erano di una produzione in linea con quella di marzo, a 75,89 milioni di barili al giorno.

Sulla riduzione dell’output di greggio ha pesato, in particolar modo, l’embargo attuato dall’Irak ai paesi occidentali, per protesta contro la situazione arabo-israeliana: la produzione di petrolio irachena è scesa di 1,21 milioni di barili al giorno.

I paesi aderenti all’Opec, invece, hanno mantenuto inalterato il livello produttivo.

Produzione di petrolio nei paesi
dell’Opec e in Irak (milioni di barili al giorno)

Opec

Produzione
Aprile

Produzione
Marzo

Arabia Saudita

7,47

7,44

Iran

3,30

3,35

Venezuela

2,48

2,55

Emirati Arabi Uniti

1,97

1,95

Nigeria

1,90

1,87

Kuwait

1,84

1,84

Libia

1,29

1,30

Indonesia

1,13

1,12

Algeria

0,78

0,78

Qatar

0,62

0,60

Totale Opec

22,79

22,80

Irak

1,22

2,43

Totale

24,01

25,23

Dopo il rialzo di venerdì (+1,88%), il future di luglio sul Brent è in calo dell’1.28% a $26,24 al barile.