Petrolio in caduta libera

25 Maggio 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Continuano a cadere le quotazioni del petrolio, per effetto del prepotenze apprezzamento del biglietto verde ed in scia alle preoccupazioni sugli impatti della crisi europea sulla ripresa economica globale. Il contratto di luglio sul light crude scambia a 67,45 dollari al barile, aggiornando i minimi dell’anno e segnando un calo del 3,8% rispetto alla chiusura di ieri.