PETROLIO: APRE IN RIBASSO DOPO INTERVENTO CLINTON

25 Settembre 2000, di Redazione Wall Street Italia

Il prezzo del petrolio ha aperto in ribasso al New York Mercantile Exchange dopo che il presidente americano Bill Clinton ha autorizzato la mobilitazione di parte delle riserve straordinarie degli Stati Uniti con l’obiettivo preciso di raffreddare i prezzi, arrivati nelle settimane scorse ai massimi sui 10 anni.

Venerdi’ scorso il segretario all’Energia Bill Richardson ha annunciato la decisione della Casa Bianca di riversare sul mercato 30 mila barili di greggio.

“La forte domanda ha fatto rimbalzare il prezzo del petrolio ai massimi dei 10 anni – aveva detto in quell’occasione Richardson – L’amministrazione vuole assicurarsi che le famiglie americane abbiano abbastanza petrolio per scaldare le proprie case”.

Al Mercantile Exchange di New York, il contratto future sul greggio con scadenza novembre ha aperto oggi a $34 al barile ed e’ sceso poi fino anche a $30,86, un calo del 5,6% rispetto alla chiusura di venerdi’ scorso.