Petrolio ancora in calo buca 85 dollari

16 Aprile 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Continua a cadere il prezzo del petrolio che stamattina ha bucato anche la soglia degli 85 dollari al barile, dopo il tentativo di recupero inscenato ieri mattina. A pesare sull’oro nero contribuisce ancora il rafforzamento del dollaro, che ha spinto l’euro sugli 1,355 USD, in scia con le tensioni relative alla questione degli aiuti alla Grecia e ad alcuni dati congiunturali che hanno rivitalizzato la moneta statunitense. Il contratto di maggio sul light crude scambia a 84,80 dollari al barile, in ribasso dello 0,83% rispetto alla chiusura di ieri sera. IN rosso anche il Brent che si posiziona a 87,17 USD/B.