Petroliferi restano caldi in scia greggio

3 Gennaio 2011, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Ottima giornata per il comparto petrolifero che, pur non eccellendo, mantiene un’andatura sostenuta, in scia alla risalita delle quotazioni del greggio. Il contratto più vicino sul WTI a New York viene scambiato oltre i 92 dollari al barile, iniziando l’anno in rally, in vista anche di una ripresa più robusta dell’economia mondiale. Intanto, l’indice FTSE Oil & Gas mostra un incremento dello 0,82%, in linea con l’indice europeo Stoxx Oil & Gas che cresce dello 0,81%. A Milano svetta Saipem, che si classifica fra i migliori del paniere principale, con un incremento dell’1,95%. Bene anche Tenaris che sale dello 0,87%, mentre appare più cauta Eni +0,55%.