Per chi beve troppo caffè si alza rischio di morire giovane

19 Agosto 2013, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Se vi siete appena svegliati e state bevendo la vostra prima tazza di caffè allora forse da domani ci penserete due volte.

Il Daily Mail infatti riporta i dettagli di una nuova ricerca dai cui risultati emerge che bere quattro tazze di caffè al giorno aumenta i rischi di morire giovani, ovvero sotto i 55 anni.

La scoperta è avvenuta in seguito ad una ricerca svolta su 43.727 individui americani tra i 20 e gli 87 anni, con i risultati che un eccessivo consumo di caffè provocherebbe effetti negativi sul nostro matabolismo.

Inoltre chi beve molto caffè è solito anche fumare molto. Il tasso di pericolo aumenterebbe del 56% per gli uomini e del 55% per le donne che bevono più di 28 tazze a settimana.

Questo studio va in controtendenza rispetto a molti altri pubblicati sin qui, che dichiarano invece che il caffè allunga la vita. Le ultime ricerche hanno anche dimostrato, per esempio, che la bevanda è un importante fonte alimentare di antiossidanti e può migliorare la funzione del cervello.

Allo stesso tempo stimola il rilascio di adrenalina, inibisce l’attività dell’insulina, aumenta la pressione sanguigna e aumenta i livelli di omocisteina, una sostanza chimica nociva collegata a malattie cardiache e demenza.