PattiChari ed ANCI, al via campagna nazionale sull’educazione finanziaria

11 Maggio 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – “Prenditi cura del tuo denaro: mettiamo in Comune l’educazione finanziaria!”: questo è il titolo della campagna di educazione finanziaria, nazionale realizzata grazie alla collaborazione tra ANCI e Consorzio PattiChiari, che prende avvio oggi a Torino, per poi proseguire a Verona, Firenze, Lecce e Catania. Grazie alla campagna nazionale di educazione finanziaria “Prenditi cura del tuo denaro – mettiamo in Comune l’educazione finanziaria!”, presso le sedi del Comune delle città interessate dal progetto, i cittadini possono trovare informazioni semplici e chiare sul tema del bilancio familiare, del mutuo e del conto corrente, tutti strumenti che fanno parte della nostra vita quotidiana e che, secondo il livello di consapevolezza con cui sono gestiti, possono rappresentare una risorsa per la gestione economica familiare: “Le ricerche svolte dimostrano che il livello di educazione finanziaria della popolazione italiana corrisponde circa alla metà di quello registrato in altri grandi paesi europei – dichiara Sergio Chiamparino – Ritengo pertanto necessario come Presidente di ANCI e come Sindaco di Torino, contribuire ad avvicinare i cittadini a temi basilari per la loro vita quotidiana, come la pianificazione finanziaria della propria famiglia o la scelta del mutuo”. Da alcuni anni il Consorzio PattiChiari, anche in collaborazione con le Associazioni dei Consumatori, promuove campagne informative e di sensibilizzazione su questi temi, nella convinzione che l’educazione finanziaria possa incidere significativamente sulla capacità dei cittadini di gestire il proprio denaro: “Questa iniziativa vuole essere un supporto concreto per avvicinare i cittadini ai temi economici con i quali hanno a che fare quotidianamente – dichiara Filippo Cavazzuti, Presidente del Consorzio PattiChiari – affrontati in modo semplice e in un ambiente neutrale, rispetto ai luoghi di formazione consueti. Solo il lavoro congiunto e capillare di istituzioni, associazioni dei consumatori, settore bancario ed enti coinvolti può dare il risultato auspicato da tutti: una maggiore diffusione della cultura economica nel nostro Paese”. L’iniziativa, si legge nella nota, prevede che la formazione avvenga, oltre che presso la sede del Comune, anche nelle sedi locali delle Associazioni dei Consumatori e della CNA World, dove i cittadini saranno accolti e potranno richiedere informazioni. L’iniziativa è condotta in collaborazione con dodici Associazioni dei Consumatori (Adiconsum, Adoc, Assoutenti, Casa del Consumatore, CittadinanzAttiva, Codacons, Codici, Confconsumatori, Lega Consumatori, Movimento Consumatori, Movimento Difesa del Cittadino, Unione Nazionale Consumatori) la cui esperienza nelle relazioni con i cittadini consente a tutti destinatari dell’iniziativa di avere un momento di vera crescita economico-culturale e con CNA World, la prima associazione imprenditoriale italiana interamente dedicata agli imprenditori stranieri. Sia le Associazioni dei Consumatori sia CNA World metteranno a disposizione i propri esperti presso la sede comunale e presso le proprie sedi, per fornire ai cittadini informazioni semplici sulla gestione del proprio denaro e per far conoscere agli imprenditori immigrati nel nostro Paese tutte le procedure per aprire un’impresa ed accedere ai servizi bancari.