Partiti politici: 5 miliardi incassati in 20 anni

3 Ottobre 2013, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – La democrazia è senza prezzo, ma ha un costo. Negli ultimi vent’anni i partiti politici italiani hanno incassato l’equivalente di oltre cinque miliardi di euro.

Sono tutti soldi che vengono dalle tasche dei cittadini. La fetta maggiore è il finanziamento pubblico erogato sotto forma di rimborsi elettorali, ma almeno 1,9 miliardi di euro arrivano da quasi 29mila donazioni di cittadini, aziende, fondazioni e altre organizzazioni.

Wired ha organizzato questo fiume di denaro pubblico e privato – tutti i dettagli sul numero di ottobre in edicola domani – raccogliendo per la prima volta tutte le cifre in un archivio liberamente consultabile e scaricabile.

Gli stessi dati hanno permesso di creare #Soldiaipartiti, un’infografica interattiva che consente di esplorare tutti, ma proprio tutti, i grandi e i piccoli finanziatori privati della politica italiana, chi hanno sostenuto e quando.

Incrociando donazioni e voti alla Camera, Wired ha anche creato Wp (Wired-politics) un indice che misura la capacità dei partiti di attrarre donazioni. Una misura che sarà sempre più importante nei prossimi anni, visto che il finanziamento pubblico sembra destinato a scomparire e il fundraising dai privati diventerà cruciale.

Il contenuto di questo articolo, pubblicato da Wired – che ringraziamo – esprime il pensiero dell’autore e non necessariamente rappresenta la linea editoriale di Wall Street Italia, che rimane autonoma e indipendente.

Copyright © Wired. All rights reserved