Partenza sottotono per Wall Street

16 Agosto 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Esordio debole per la borsa americana, dopo la flessione registrata la scorsa ottava sui timori di rallentamento della crescita economica del paese statunitense. Dal fronte macro l’indice Empire State ha evidenziato una timida risalita ad agosto attestandosi a 7,10 punti contro i 5,10 di luglio, suggerendo una crescita dell’economia a un passo moderato. Passa sotto lo zero la componente relativa agli ordini, per la prima volta da oltre un anno. I flussi netti di capitali a giugno sono risultati negativi per 6,7 mld di dollari, rispetto al saldo positivo di 17,1 mld di maggio. Si attende ora l’indice NAHB sul mercato immobiliare sempre di agosto: indicatore che rappresenta le aspettative di vendita dei costruttori nel presente e nell’arco dei prossimi sei mesi. Sulle prime rilevazioni il Dow Jones mostra un ribasso dello 0,23% a 10279,39 punti, l’S&P500 un decremento dello 0,32% a 1075,8 punti ed il Nasdaq una minusvalenza dello 0,56% a quota 2161,3. Molti i temi di M&A, con Dell-3Par in prima fila. Occhi puntati anche a Lowe’s dopo la trimestrale leggermente inferiore alle attese del mercato.