PARMALAT: IL TESTO DEL COMUNICATO DIFFUSO DA TANZI

9 Dicembre 2003, di Redazione Wall Street Italia

Di seguito il testo del comunicato diffuso dalla Parmalat. “Il Consiglio di Amministrazione, riunitosi in data odierna, sulla base delle informazioni fornite dal presidente Cav. Lav. Calisto Tanzi, ha preso atto:

– delle difficoltà insorte nel procedimento di liquidazione della quota Pannalat dal Fondo Epicurum, liquidazione che doveva essere effettuata il 4 dicembre 2003, e della conseguente dilazione del termine di pagamento richiesto dal Fondo Epicurum, nel frattempo messo si in liquidazione, il cui piano di rimborso non è ancora definito;

– dell’utilizzo del termine ultimo del 15 dicembre 2003, previsto dal regolamento del prestito obbligazionario emesso dalla Parmalat Finance Corporation di 150 milioni di euro scaduto l’8 dicembre 2003, termine del 15 dicembre 2003 entro il quale la Società rimborserà il bond.

In considerazione della situazione rappresentata dal presidente e con l’obiettivo di fornire al mercato ed alle istituzioni finanziarie un’indicazione della volontà del Gruppo di uscire con la massima trasparenza da una situazione divenuta nell’ultimo periodo sempre più difficile, il Consiglio di Amministrazione ha conferito al Dott. Enrico Bondi un incarico professionale di assistenza, sotto il profilo tecnico, per l’approntamento di un eventuale piano di ristrutturazione industriale e finanziaria del Gruppo.

Il Presidente ha inoltre comunicato che il Dr. Luciano Del Soldato, dall’8 dicembre 2003, ha lasciato la carica di membro del Consiglio di Amministrazione e di Direttore Generale Finanza. Il Cav. Lav. Calisto Tanzi ha ribadito l’impegno della famiglia Tanzi di fronte agli azionisti, ai sottoscrittori delle obbligazioni, ai dipendenti, clienti e fornitori del Gruppo Parmalat di preservare, in questo difficile momento, il valore dell’azienda nell’interesse di tutti i soggetti coinvolti”.